26Mar2019

Il caso Nasrin Sotoudeh sul Mag


Il caso dell’avvocata iraniana Nasrin Sotoudeh, condannata a 38 anni di carcere e 148 frustate per aver svolto liberamente la sua professione difendendo alcune donne del suo Paese, sta scuotendo, insieme all’opinione pubblica mondiale, anche il mondo dell’avvocatura italiana. A favore della sua liberazione si sono espressi gli Ordini degli Avvocati di Milano, Roma e moltissime altre province, l’Associazione Nazionale Forense, l’Unione delle Camere Penali e altre associazioni di categoria. Nasrin ha 55 anni, due figli. È nata a Langarout, una città affacciata sul mar Caspio nel nord-ovest dell’Iran. Ha passato l’esame da avvocata nel ’95, ma ha dovuto aspettare otto anni per avere l’abilitazione definitiva all’esercizio della professione.

L'articolo completo può essere letto a questo link.

Pin It

Venerdì 22 Novembre 2019

Ricerca nel sito

ASLAWomen Social

I nostri siti